trenodellamemoria-2017

TRENO DELLA MEMORIA 2016-2017

“Treno della Memoria 2017″

Il progetto Treno della memoria nasce dalla necessità di trovare una risposta ad argomenti come le guerre e i conflitti da trattare insieme a gruppi di ragazzi di età compresa tra i 18 e 20 anni. Il percorso ha inizio educando i giovani alla cittadinanza attiva e lavorando con loro alla costruzione di un senso di appartenenza alla comunità, locale ed europea. Questo progetto si basa sulla convinzione che per essere cittadini attivi e consapevoli sia necessario conoscere la storia e i momenti che hanno cambiato e definito il contesto europeo in cui viviamo, ricordando inoltre che le testimonianze dei protagonisti di questi cambiamenti storici sono una parte fondamentale del processo di apprendimento e avvicinamento ai temi dell’impegno civile e del rispetto delle pari opportunità.

Ciò che propone l’Associazione Treno della memoria è un progetto di educazione informale e “alla pari “ che porta i ragazzi a conoscere argomenti quali la shoah e la seconda guerra mondiale e che, li induce a trasmettere le conoscenze apprese ad altre persone rimanendo in un’ottica di cooperazione,solidarietà e rispetto reciproco.

Il percorso educativo ha inizio all’interno degli istituti superiori Erasmo da Rotterdam e J.C. Maxwell, aderenti al progetto, e si divide i più parti che consistono in:

-preparazione storica ed emotiva ,

-viaggio nei luoghi della memoria,

-incontri di restituzione alla cittadinanza .

Nella prima fase i ragazzi conoscono gli educatori che li seguiranno durante tutto il percorso e seguiranno con loro le lezioni in aula. Tra gli argomenti trattati rientrano: leggi razziali,leggi fascistissime , segregazione razziale e molto altro.

Nelle lezioni verrà posta molta attenzione al tema della cittadinanza ,di conseguenza si rifletterà su cosa significa essere cittadini e far parte della comunità europea. Riflessioni di questo tipo aiuteranno i ragazzi a capire meglio ciò che accade attualmente nel mondo e a renderli cittadini consapevoli.

Oltre alle lezioni tenute dagli educatori i ragazzi incontrano anche docenti di storia che spiegheranno loro nel dettaglio la seconda guerra mondiale quindi le cause, le nazioni coinvolte, gli eventi accaduti e ciò che ne è conseguito.

Nella seconda fase del percorso i ragazzi partiranno per visitare i luoghi della memoria e nello specifico caso del gruppo Nichelino-Candiolo a.s. 2016/2017, si recheranno in Repubblica Ceca dove visiteranno il ghetto di Terezin e il museo della Memoria. In seguito si recheranno in Polonia per vedere il museo di Schindler, il museo di Lidice ed i campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau. In questa fase i ragazzi verranno direttamente a contatto con i luoghi di cui si è molto discusso durante le lezioni e analizzeranno l’intera situazione con una maggiore conoscenza e consapevolezza storica ed emotiva.

Rientrati in Italia i ragazzi prenderanno parte ad attività di restituzione alla cittadinanza,nelle quali saranno parte attiva di incontri sul tema della memoria e nei quali racconteranno la loro esperienza ai cittadini e risponderanno a loro eventuali dubbi e domande, in particolar modo con la partecipazione alla celebrazione locale del venticinque aprile.

Leave a Comment

*